Danza Dell'Essere Yoga Integrato

 

 

Yoga significa unione corpo mente energia, in questa unione si arriva alla consapevolezza dell’unità, dell’unione con il tutto  come pura energia di cui noi siamo la manifestazione  come forme corpo-mente .

 

Integrato perché integra un approccio allo yoga  di diverse tradizioni ed usa un linguaggio che sia più comprensibile a noi occidentali al fine di andare oltre una barriera culturale che può essere di difficile comprensione per la mente occidentale . Va verso quella che può essere chiamata Psicologia dell'Essenza

 

Lo Yoga qui proposto unisce la tradizione dell’Atha yoga e dell’Ayengar Yoga con posture statiche e lo yoga della tradizione Astanga dove le asana (le posizioni) vengono eseguite in un fluire in sincronia con il respiro, conferendo elasticità e fluidità al corpo-mente, come una danza.

 

 

Il respiro

 

 

Il respiro o pranayama è visto come la chiave per stare nelle sensazioni e il ponte di unione tra corpo-mente –energia Essenza . Dopo anni di esperienza la tecnica del respiro più semplice è quella che meno porta la mente al controllo quindi non verrano date tecniche particolari e complicate , quanto si imparerà a osservare il respiro, espanderlo e lasciarlo arrivare in tutto il corpo.

Il respiro in taluni casi può essere usato per risvegliare l’energia e solo in questo caso verranno insegnate delle tecniche .

 

 

 

Asana ( Forme)

 

Principalmente viene posta attenzione alle percezioni nella creazione dell’Asana  e non alla esecuzione della Forma . Viene messa attenzione allo stare nella forma come

percorso di crescita , riconoscendo che tutte le tensioni fisiche sono un riflesso dello stato psichico di contrazione , il lasciare le tensioni muscolari  e i pensieri, emozioni, sensazioni attraverso il respiro permette di  consapevolizzarle come processo di comprensione profonda di sé.

 

Via via durante il percorso si apprenderanno Asana (posizioni) che sono in correlazione a diversi sistemi funzionali del sistema corpo-mente- energia :

 

il sistema scheletrico posturale

il sistema respiratorio

il sistema digestivo

il sistema circolatorio

il sistema linfatico

il sistema endocrico

il sistema urogenitale

 

l'aspetto psico emotivo legato ai centri energetici (chakra)

 

L’invito è di stare  nelle sensazioni che emergono  nelle diverse posizioni , con l’aiuto del respiro in una visione olistica rispetto alla quale ogni organo e sistema del corpo mente è unito allo stato dell’intero organismo corpo –mente- energia.

 

Energia e Chakra

 

Viene portata attenzione al processo energetico riconosciuto nei punti energetici nevralgici de nostro corpo ( chiamati chakra)  e nel campo energetico che emaniamo.

 

La Parola energia alla mente razionale può significare tutte e niente, l’attenzione viene portata a percepire l’energia non a capirla e analizzarla attraverso visualizzazioni che distraggono dal puro esperirla .

 

In altre parole i chakra si possono percepire , sono solo da riscoprire, come è da scoprire la dimensione psichica ( emotiva e funzionale) ad essi correlata.

 

Meditazione

 

"La meditazione accade", le tecniche per arrivare ad uno stato di meditazione sono l’esecuzione dell’asana stessa ponendo l’attenzione all’osservazione del sistema corpo mente energia e atre tecniche correlate all'osservazione del respiro.

 

 Nella fase finale di rilassamento , nel non fare l’invito sarà posto al lasciare andare e a permettere che quel che deve accadere accada.

 


SPECIALE YOGA PER LA GRAVIDANZA 

 

Lezioni:

Ogni Lezione è a sé, dipende dall'energia del gruppo, dallo specifico momento del ciclo solare e lunare a cui faccio riferimento . Inoltre vengono ascoltate  le esigenze di ognuno e verranno assecondate anche con un percorso individuale . 

 

 

 

 

La mia formazione inizia in Italia durante gli studi universitari in Psicologia e gli studi di Danza contemporanea dove come training fisico energetico veniva usato l’Astanga Yoga  oltre ad altri approcci di unione del corpo mente energia quali : Tai Chi, il Qi Qung e  bioenergetica. Queste esperienze mi hanno portata ad approfondire lo Yoga attratta dalla cultura Indiana e soprattutto spinta da una ricerca interiore verso una dimensione che al tempo chiamavo spirituale. Ho seguito gli insegnamenti di Gabriella Cella.

Questa ricerca mi ha portata in India dove ho incontrato Ayengar , seguendo un corso insegnati e l’Astanga yoga che poi ho approfondito a Milano con Elena De Martin. 

Ho seguito la via del maestro spirituale Osho in cui ho sentito una forte risonanza e mi ha aiutata integrato nel mio percorso come psicologa e studiosa delle arti del movimento  approfondendo il respiro e la danza  come processo di profonda consapevolezza integrando li con la via dello Yoga . La visione della condivisione della tradizione dell’Advaita Vedanta mi ha aiutata ulteriormente a dare un linguaggio all’esperienza di non dualità o separazione corpo-mente –energia.

 

 ( per maggiori approfondimenti vedi in chi sono)